IC AVIANO

IC AVIANO

Progetti e Iniziative

 

PROGETTI E INIZIATIVE DELL’IC AVIANO PER LA PREVENZIONE E CONTRASTO DEL BULLISMO E CYBERBULLISMO

 

PER TUTTO ISTITUTO COMPRENSIVO

 

EDUCAZIONE CIVICA

 

All’interno della materia da poco istituita di Educazione Civica il curricolo prevede delle lezioni mirate per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo.

SAFER INTERNET DAY

 

Ogni anno nel mese di febbraio vengono promosse iniziative per educare alla sicurezza in internet e prevenire situazioni di disagio.

SPORTELLO DI ASCOLTO CON PSICOLOGO

 

L’IC di Aviano si avvale della collaborazione di un psicologo disponibile su appuntamento nei locali della scuola per gli allievi (previa autorizzazione della famiglia), dei genitori e dei docenti al fine di gestire situazioni di disagio.

SCUOLA SECONDARIA

 

PROGETTO ADOLESCENZA

(Classi Prime )

Ha come finalità l’insegnamento di abilità di vita e competenze sociali all’interno di un contesto sicuro, affettivo e coerente. Gli obiettivi sono:

➢     coinvolgere gli allievi nella creazione di una comunità di apprendimento regolata da relazioni di affetto

➢     stimolare i giovani a mettere in pratica regole di buona cittadinanza attraverso la cooperazione ed il sostegno agli altri

➢     rafforzare l’impegno a scuola sviluppando il senso di responsabilità

➢     prevenire il bullismo

 

PROGETTO UNPLUGGED

(classi Seconde e Terze)

Ha come finalità la prevenzione all’uso di sostanze che danno dipendenza. Gli obiettivi sono:

➢     favorire lo sviluppo ed il consolidamento delle competenze interpersonali

➢     sviluppare e potenziare le abilità intrapersonali

➢     correggere le errate convinzioni dei ragazzi sulla diffusione, l’accettazione e l’uso di sostanze psicoattive, nonché sugli interessi legati alla loro commercializzazione

➢     migliorare le conoscenze sui rischi dell’uso di tabacco, alcol e sostanze psicoattive e sviluppare un atteggiamento non favorevole alle sostanze

 

PATENTINO PER SMARTPHONE

(Due classi Prime)

Le lezioni verranno tenute dall’associazione Media Educazione Comunità (MEC) in modalità presenza/meet. Si tratta di 5 lezioni di 2 ore ciascuna per insegnare ai ragazzi l’uso corretto dello smartphone.

 

 

SPORTELLO MEDIAZIONE

 

Agli allievi è data la possibilità (previo appuntamento) di sperimentare la pratica della mediazione che dà la possibilità di risolvere e riparare il conflitto in modo non violento, aiutando a riconoscere e valorizzare sentimenti, interessi, necessità e valori propri di sé e degli altri.

 Finalità:

➢     prevenire i conflitti e l’indisciplina

➢     migliorare le abilità relazionali

➢     migliorare le abilità comunicative

➢     implementare l’educazione emozionale

 

Obiettivi:

➢     acquisire l’abilità di imparare ad agire di fronte ai conflitti difendendo i propri interessi e rispettando l’altro senza ricorrere a condotte aggressive

➢     aumentare la corresponsabilità dei protagonisti nella risoluzione del conflitto

➢     Imparare a riconoscere le proprie ed altrui emozioni

 

AULA FIORE

 

E’ un’aula dedicata ai progetti Adolescenza e Unplugged ma a disposizione di ogni insegnante qualora voglia introdurre degli argomenti in veste meno formale rispetto alla lezione classica così permettere agli allievi di esprimersi in un ambiente più accogliente e familiare.

SCUOLA PRIMARIA

TUTTO L’ISTITUTO

(classi quarte e quinte della scuola Primaria che ne hanno segnalato un bisogno)

–          INCONTRI FORMATIVI CON ESPERTO per famiglie con figli.

–          INTERVENTO ON LINE della POLIZIA POSTALE e CON LE FAMIGLIE.

FINALITA’

 

➢     informare le famiglie e gli alunni dei rischi di un uso non controllato di internet

➢     far conoscere il cyberbullismo, la normativa e le conseguenze

➢     offrire alle famiglie strumenti e materiali di consapevolezza e controllo

➢     sensibilizzare e responsabilizzare i genitori

➢     prevenire il bullismo e il cyberbullismo

Scuola Primaria di Aviano

CIRCLE TIME “Imparare ad ascoltarsi per imparare ad ascoltare” +  Avvio circle time in situazioni di emergenza con insegnanti formati sulla “GESTIONE DEL CONFLITTO-MEDIAZIONE/ AZIONE DI PREVENZIONE”

 

 

➢     imparare l’ascolto attivo e partecipato, il senso della confidenza, della segretezza, del non giudizio…per diventare strumento di crescita e di ricchezza

➢     imparare ad accogliere la sofferenza per trasformarla in ricchezza

➢     imparare a dire “ho freddo, ho paura, non ne posso più”

e ad accogliere tali sentimenti negli altri

➢     imparare a riconoscere, dar nome e distinguere fatti, valori ed emozioni

➢     cercare di risolvere conflitti all’interno della classe, tra pari e non

➢     creare un clima di classe accogliente e supportivo cambiando la prospettiva sul conflitto

SCUOLA D’INFANZIA

CONFLICT CORNER

Quando ci sono dei conflitti gli allievi vengono invitati in uno spazio apposito e si scambiano un gomitolo di lana (simboleggia la situazione da sbrogliare) e  con la mediazione delle maestre cercano una soluzione per mettersi d’accordo.

I FILI DELLA PAZIENZA

In classe ci sono tanti “fili della pazienza” quanti sono gli alunni, ognuno sceglie un colore, quando sono arrabbiati ne tagliano un pezzo, da questo scaturisce una discussione per capire cosa è successo.

 

COINVOLGIMENTO GENITORI

Se necessario si coinvolgono i genitori dei bambini interessati proponendo anche un confronto costruttivo tra loro in presenza degli alunni stessi con l’obiettivo di porsi come esempio positivo nella risoluzione dei conflitti.